La Sposa sulla Torre

FOTO

La Sposa sulla Torre

Teatro, danza e vecchie storie. I Racconti di primavera arrivano agli Sciri

Dal connubio tra l’associazione Priori e la Compagnia della Sposa, sotto l’influsso degli astri cangianti per l’entrante stagione, sboccia una nuova iniziativa dedicata alla cittadinanza e a tutti coloro che approfittando delle miti giornate arriveranno a Perugia: “Racconti di primavera”, storie di persone ed edifici attorno alla Torre degli Sciri. Un modo alternativo di visitare la nostra città. Proprio la Torre degli Sciri, elemento distintivo della città che spicca tra tetti e campanili e che è stata di recente riportata all’antico splendore e restituita al pubblico, è già da tempo il fulcro della progettualità artistica e culturale della Compagnia della Sposa.

La giovane formazione composta da due attrici, una danzatrice e una storica dell’arte, nata in seno alla storica e attiva associazione Priori ha tra gli obiettivi principali promuovere l’arte, restituendo valore ai luoghi più suggestivi e preziosi del centro storico, a volte nascosti e impenetrabili, a partire proprio da via dei Priori. Ha presentato anche alle amministrazioni pubbliche diverse proposte, facendosi avanti – insieme all’associazione Priori – come soggetto di riferimento di iniziative atte a far rivivere in maniera alternativa la Torre degli Sciri, bene di indiscutibile valore per la cittadinanza.

Il primo debutto della Compagnia della Sposa, che ha registrato oltre cento visitatori in un pomeriggio, è avvenuto a settembre 2014 all’interno dell’evento Luoghi Invisibili promosso dal Comune di Perugia, con “Voci dal tempo: racconti e immagini dalla Torre degli Sciri”, un percorso storico-artistico-performativo all’interno delle mura della torre con canti, danze, effetti sonori, suggestioni luminose e ricercati racconti tratti dalla storia anche meno nota della città. “Racconti di primavera” riparte proprio dalla torre più antica di Perugia proponendo nuovi viaggi e approdi sull’isola degli Sciri.

La nuova proposta culturale offre una serie di itinerari narrativi che presentano punti di vista differenti su quest’area del centro storico cittadino, letta non solo attraverso le sue emergenze architettoniche e artistiche, ma anche e soprattutto attraverso i passi di quanti prima di noi in essa sono passati, hanno vissuto o dimorato. Una voce narrante condurrà i visitatori attraverso vie e piazze, rievocherà voci e storie del passato, vicino e lontano, anche quelle meno note, inoltrandosi oltre le pagine della storia ufficiale per riscoprire quel mondo fatto di parole, uomini e racconti che hanno fatto la Perugia di allora e il cui eco, se ascoltato, risuona ancora in quella di oggi.

Tali storie verranno illustrate significativamente anche attraverso suggestioni letterarie, musicali, teatrali che si incontreranno lungo il percorso per renderlo vivo e vivace.

“Racconti di primavera” propone una serie di primi incontri che si svolgeranno di domenica:

ITINERARIO PRIMO: ATTORNO ALLA TORRE

(domenica 29 marzo, ore 16, punto di ritrovo S. Francesco al Prato) “Fura, che sarai apeso…” ; il trivio magico; acqua e sangue; santi e peccatori; torri e spiriti fantasma; la città ai piedi: camminando attraverso S. Francesco al Prato e Porta Trasimena, per poi salire alla Torre degli Sciri.

ITINERARIO SECONDO: D’in su la vetta della torre antica

(domenica 12 aprile, ore 16, punto di ritrovo ingresso Torre degli Sciri) Salendo alla torre, un viaggio attraverso il tempo e lo spazio, nelle principali vicende della costruzione e delle vicende della città, e degli uomini che le hanno compiute.

ITINERARIO TERZO: STORIE SACRE, STORIE PROFANE

(domenica 19 aprile, ore 16, punto di ritrovo Arco dei Priori) Storie di santi laici; musica divina; cristiani, musulmani ed ortodossi; di streghe, santi e peccatori; torri e spiriti fantasma: camminando dall’arco dei Priori alla Porta Trasimena, per poi salire alla Torre degli Sciri.

I percorsi avranno durata di un’ora e trenta circa. É richiesto un contributo associativo di 8 euro a itinerario con la possibilità di partecipare a tutti e tre i percorsi con un contributo di 20 euro. È necessario prenotarsi perché le visite sono pensate per un numero max di 25 persone.

La Compagnia della Sposa sta lavorando, sempre all’interno di “Racconti di primavera”, a un progetto dedicato ai più piccini: un itinerario magico e fiabesco. Per essere informati sulle date seguire la pagina Facebook Compagnia della Sposa.

Per adesioni o più informazioni:

compagniadellasposa@gmail.com; viadeipriori.perugia@gmail.com oppure telefonando al numero 3772464757

Testo di Emanuela Filippelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *