Come and visit Perugia

COME AND VISIT PERUGIA

Alla scoperta della porta d'accesso 2.0 alla città

Una vetrina, una guida, uno strumento di turismo integrato che punti a promuovere Perugia e a darle una visibilità e una dimensione maggiormente internazionali. È questo lo scopo che ha portato al concepimento di visitperugia.com, un portale di accesso a informazioni su luoghi, eventi e strutture ricettive della città, che possa fornire un punto di riferimento a chiunque voglia venire a visitarla. Una risorsa che, secondo Luca Rossi e Pietro Andrea Duranti, ideatori del progetto, a Perugia mancava proprio. Un’intuizione che ha trovato un riscontro di pubblico stupefacente, soprattutto fra i perugini.

«La scintilla è scattata dall’amore per la città e da una riflessione condivisa sulle esperienze che entrambi abbiamo maturato viaggiando», dice Luca. «Ci siamo accorti di come, dal punto di vista turistico, a Perugia ci fosse un significativo gap con altre località italiane e estere. Ci siamo chiesti: “Un turista che arrivi qui, non si troverebbe forse un po’ perso? Come saprebbe quali siano gli eventi in corso ai quali possa avere interesse a partecipare, per esempio?”». Da qui l’idea di creare un portale integrato che desse consigli, recensisse strutture, elaborasse tour o tracciasse percorsi enogastronomici. A fianco, senz’altro, delle consuete descrizioni sui siti storici di Perugia, che da sole sarebbero state, tuttavia, qualcosa di asettico e autoreferenziale.

Il vero salto di qualità, Luca e Pietro, ritengono poi di averlo fatto nel nome dell’internazionalizzazione, un processo iniziato con l’acquisto del nome di dominio dal suffisso .com (scelta fatta a scapito della forma gratuita .it), e perfezionato dal lavoro di Dan, traduttore madrelingua che ha reso i contenuti del sito disponibili in un inglese impeccabile. Se la promozione turistica è solo lo step base del piano, i due ragazzi hanno già fissato i prossimi obiettivi futuribili.

Il primo è fare incoming, intrecciando una rete con operatori turistici, associazioni e aziende del territorio. A tal proposito, già lo scorso 14 agosto, in collaborazione con EcoBike, Luca e Pietro hanno portato qui sei persone dal Belgio preparando per loro un tour in bici. Il secondo passo, poi, è fare cultura: «Noi vorremmo arrivare a allestire un vero e proprio evento culturale targato Visit Perugia…».

Per crescere, però, i due giovani, che si dedicano al portale ogni giorno dopo aver terminato altrove la loro giornata lavorativa full time, dicono di continuare ad aver bisogno dell’appoggio di Perugia e lanciano un appello finale a tutti i perugini: «Vivete la vostra città, e scopritela in ogni angolo. Ma soprattutto raccontatela, invogliate gli altri a farlo, e magari fateci sapere se scoprite qualcosa di nuovo e interessante».

Testo di Mattia Giambattista

logo 2 banner visit perugia URL TRASPARENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *